Definizioni di per

sillabe: | pronuncia: /ˈper/

preposizione [unita agli articolo determinativo il, lo, la, i, gli, le forma le preposizione articolate pel, pello, pella, pei, pegli, pelle, il cui uso è però oggi forma antica o letteralmente, preferendosi le forme disgiunte per il, per lo, per la, per i, per gli, per le]
    • determina il luogo attraversato da un corpo in movimento o attraverso il quale passa qualcosa che ha un'estensione lineare (anche figurato): il treno passerà per bologna; il corteo ha sfilato per il viale; il ladro è entrato per la finestra; una retta passante per un punto; la via aurelia passa per genova; un pensiero le passava per la mente; guardare per il buco della serratura; pei vetri un lume trascorrea leggiero (pascoli)
    • può anche specificare lo spazio circoscritto entro cui un moto si svolge e, per estensione, la cosa, l'ambito entro cui un fenomeno, una condizione si verificano: passeggiare per il giardino; vagabondare per la città; andare per mare e per terra; un brivido mi serpeggia per le ossa; avere dolori per tutto il corpo
    • indica anche la direzione del moto: andare su e giù per le scale; ruzzolare per il pendio; inerpicarsi per la salita
    • indica una destinazione: partire per parigi; incamminarsi per la città; la strada per il mare; il treno per roma
    • (estensione) esprime la persona o la cosa verso cui si ha una disposizione affettiva, un'inclinazione: nutrire simpatia per qualcuno; avere passione per la musica
    • introduce una determinazione di stato in luogo, che si riferisce per lo più a uno spazio di una certa estensione: incontrare qualcuno per strada; ci sono delle cartacce per terra; avere la testa per aria; nel mezzo del cammin di nostra vita / mi ritrovai per una selva oscura (dante infemminile i, 1-2)
    • colpo d'ariete, (fisica) il colpo caratteristico che si manifesta nelle condutture quando si arresta bruscamente il flusso di un fluido che le percorre
    • introduce un mezzo: inviare per posta; spedire per corriere; comunicare per telefono; parlare per bocca d'altri
    • esprime la causa: non ci si vedeva per la nebbia; era stanco per la fatica; gridava per il dolore; non state in apprensione per noi; sopportò tutto per amor suo; condannare per omicidio; arrestare per furto
    • in dipendenza da verbi che indicano preghiera, giuramento, promessa, esortazione e simile, indica l'ente, la persona, il principio ideale per cui o in nome di cui si prega, si giura, si promette etc.: vi scongiuro per dio ; per carità, fate che non si sappia ; giurare per il vangelo ; lo ha promesso per quanto ha di più caro
    • per bacco! , per giove! , per tutti i diavoli! , per la miseria! e simile, formule di esclamazione o di imprecazione
    • introduce il fine o lo scopo: libro per ragazzi ; lotta per la sopravvivenza ; prepararsi per un viaggio ; equipaggiarsi per la montagna ; andare per funghi
    • introduce la persona o la cosa a vantaggio o a svantaggio della quale un'azione si compie o una circostanza si verifica: farebbe qualsiasi cosa per i figli ; così non va bene per noi ; tanto peggio per chi non vuol capire ; un clima nocivo per la salute ; morire per la patria ; pregare per i morti ; votare per un candidato ; la partita è finita

Termini della lingua italiana collegati: causa, ... consulta tutti i sinonimi di per.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome