Definizioni di poesia

sillabe: po|e|sì|a | pronuncia: /poeˈzia/

poetico poesì, singolare femminile
    • l'arte e la tecnica di comporre versi o, più generalmente, di esprimere in forme ritmiche estranee alla prosa idee, sentimenti e realtà secondo la propria visione del mondo: poesia lirica, epica, satirica; la poesia dantesca, leopardiana; la «vita nuova» di dante è parte in prosa parte in poesia; poesia / è il mondo l'umanità la propria vita / fioriti dalla parola (ungaretti)
    • il complesso delle opere poetiche appartenenti a un periodo storico, a una nazione, a una letteratura, a una scuola, a un poeta: la poesia antica, moderna; la poesia italiana; la poesia petrarcheggiante, romantica; la poesia in romanesco del belli
    • componimento in versi: scrivere poesie. dim. poesiola pegg. poesiaccia
    • qualità di ciò che produce emozione, commozione: la poesia del tramonto, del primo amore
    • capacità di impressionare la mente e la fantasia propria di ogni opera d'arte: la poesia dei film di rené clair; la «primavera» di botticelli è un dipinto di grande poesia
    • raffinatezza, signorilità: distinzione di modi; comportarsi con distinzione.
    • (figurato) illusione, fantasticheria: questi progetti sono pura poesia.

Termini della lingua italiana collegati: arte, poetica, lirica, ... consulta tutti i sinonimi di poesia.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome