Definizioni di polvere

sillabe: pól|ve|re | pronuncia: /ˈpolvere/

singolare femminile
    • gettar la polvere negli occhi a qualcuno, (figurato) ingannarlo con false apparenze
    • scuotere la polvere di dosso a qualcuno, (figurato iron.) bastonarlo. dim. polverino (m.), polvericcio (m.) accr. polverone (m.)
    • far mangiare la polvere a qualcuno, (figurato) sopravanzarlo, vincerlo
    • scuotersi di dosso la polvere, (figurato) liberarsi di preoccupazioni, fastidi e simile; non voler avere più nulla a che fare con qualcuno o qualcosa
    • [solo singolare] l'insieme dei minutissimi e impalpabili frammenti o minuzzoli di terra arida che, sollevati dal vento, si depositano sulle cose: strade piene di polvere; libri coperti di polvere; c'è un dito di polvere su questa scrivania; levare, pulire la polvere; alzare la polvere, sollevarla
    • (figurato letteralmente) disuso, abbandono; oblio: trarre, dissotterrare dalla polvere
    • (estensione) qualsiasi sostanza naturale o artificiale che ha l'aspetto di polvere: latte, cacao in polvere; polveri meteoriche, farmaceutiche
    • ridurre in polvere, macinare; (figurato) fare a pezzi, annientare. dim. polverina, polveretta
    • padiglione auricolare, (anatomia) parte esterna, a struttura cartilaginea, dell'orecchio dell'uomo e della maggior parte dei mammiferi
    • (letteralmente) la polvere di terra del campo di battaglia o di esercitazioni agonistiche; il campo stesso: convien ch'i' sudi in questa polver io (poliziano)
    • mordere la polvere, cadere sul campo di battaglia; (figurato) essere battuto, sconfitto, umiliato
    • (figurato letteralmente) sconfitta, umiliazione: due volte nella polvere, / due volte sull'altar (manzoni il cinque maggio).

Termini della lingua italiana collegati: cenere, nulla, pulviscolo, ... consulta tutti i sinonimi di polvere.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome