Definizioni di quello

sillabe: quél|lo | pronuncia: /ˈkwello/

o quel (davanti ai vocaboli che cominciano per consonante che non sia s impura, gn, ps, x, z), aggettivo dimostr. [plurale maschile quegli (termine antico quelli) o quei (letteralmente o toscano que') negli stessi casi in cui si usa quel; precede sempre il sostantivo]
    • può essere rafforzato da stesso, medesimo, tale : in quello stesso punto; in quel medesimo istante
    • con valore enfatico ed ellissi della relativa o del sostantivo: ho preso uno di quegli spaventi!; ha detto tante di quelle sciocchezze!; me ne ha dette di quelle!, di tutti i colori
    • indica persona o cosa lontana, nel tempo o nello spazio, sia da chi parla sia da chi ascolta: dammi quel libro; quelle chiavi sono mie; quei ragazzi sono troppo indisciplinati; che cosa vuoi che sappiano fare quegli sciocchi!
    • può essere determinato da un avverbio, da un aggettivo o da una propr. relativa: quell'uomo laggiù; quel quaderno là dentro; vorrei quel portafoglio rosso; potrei vedere quel cappotto che è in vetrina?
    • indica persona o cosa nominata precedentemente e nota a chi ascolta: allora arrivò quel ragazzo; non so come fare per ottenere quella dichiarazione; quella signora è sempre là che aspetta ' in espressioni ellittiche: per quello puoi star sicuro, quanto a quella faccenda; una di quelle, (eufem.) una prostituta
    • (letteralmente, familiare) per chiamare una persona di cui non si conosce il nome: ehi, quella donna, quell'uomo! pronome dimostr. [femminile -a; la forma quel è d'obbligo nell'espressione in quel di. .., facoltativa davanti a che e rara in altri casi; la forma quei si usa solo nell'espressione di uso letteralmente quei di. ..]

Termini della lingua italiana collegati: colui, esso, quegli, ... consulta tutti i sinonimi di quello.