Definizioni di testa

sillabe: tè|sta | pronuncia: /ˈtɛsta/

singolare femminile
    • cacciatori di teste, (etnologia) tribù che conservano, mummificate, le teste dei nemici uccisi
    • lavare la testa all'asino, (figurato) fare un lavoro inutile
    • di testa, nel calcio, colpendo il pallone con la testa: tiro di testa; respingere, segnare di testa
    • negli uomini e negli animali, la parte superiore o anteriore del corpo che contiene il cervello e i principali organi di senso; riferita al corpo umano può anche indicare, in senso più ristretto, la zona del cranio rivestita di capelli, ed è sempre sostituibile con capo : testa rotonda, allungata; testa calva, ricciuta, bionda, rossa, con riferimento ai capelli; mettersi il cappello in testa; a testa coperta, scoperta, con, senza cappello o altro copricapo; dare alla testa, inebriare, esaltare; mal di testa, cefalea, emicrania; giramento di testa, vertigine; rompersi la testa, ferirsi al capo; dalla testa ai piedi, in, per tutto il corpo; scuotere la testa, in segno di disapprovazione, di diniego o di disappunto; grattarsi la testa, in segno di perplessità
    • voce di testa, (musica) nel canto, tipo di emissione che si appoggia alla cavità faringea superiore occupando la zona acuta dell'estensione vocale
    • fasciarsi la testa prima d'essersela rotta, (figurato) preoccuparsi inutilmente in anticipo per qualcosa. dim. testina, testolina accr. testona, testone (m) pegg. testaccia
    • dare una lavata di testa a qualcuno, (figurato) rimproverarlo energicamente
    • in quanto sede degli organi preposti alle funzioni intellettive e alle sensazioni dà luogo a numerose locuzioni: essere una (gran) testa, una persona molto intelligente; testa matta, stramba, si dice di persona che si comporta in modo stravagante; testa calda, di persona dal carattere impetuoso, facile all'ira e all'entusiasmo; testa dura, di persona ostinata, tenace o anche ottusa; testa di legno, d'asino, di rapa, di persona tarda d'ingegno; testa vuota, di chi è superficiale, irresponsabile o sciocco; testa quadra, di chi è lento a capire o di vedute limitate; anche, soprattutto un tempo, di chi è molto logico e razionale; fare un colpo di testa, una cosa avventata; far girare la testa a qualcuno, farlo innamorare di sé andare con la testa bassa, alta, si dice di chi ha, non ha di che vergognarsi; agire senza testa, con la testa nel sacco, senza riflettere; perdere la testa, confondersi, non capire più nulla; anche, innamorarsi perdutamente; mi va via la testa, (familiare) mi confondo, non capisco più nulla; camminare con la testa nelle nuvole, sognando a occhi aperti, senza badare a dove si va; dove hai la testa?, (familiare) si dice a chi fa qualcosa senza riflettere; non esserci con la testa, (familiare) essere distratto o deconcentrato; essere, andare giù, fuori, via di testa, (familiare) aver perso, perdere il controllo di sé, sragionare; montarsi la testa, illudersi riguardo alle proprie capacità e possibilità di successo; gonfiare la testa, fare la testa (come un pallone), fare una testa così, (familiare) stordire con le proprie chiacchiere; avere la testa a posto, sulle spalle, essere saggio, equilibrato; mettere la testa a partito, a segno, a posto, rinsavire; avere buona testa, avere ingegno; avere poca testa, avere poco buon senso o poca intelligenza; mettersi in testa qualcosa, convincersene; mettersi in testa di fare qualcosa, decidere di farla, ostinarsi in un proposito; mettere qualcosa in testa a qualcuno, fargliela capire o fargliela credere; avere in testa, entrare, far entrare in testa, in mente; levarsi una cosa di testa, non pensarci più; piegare la testa, rassegnarsi, cedere; non sapere dove battere, sbattere la testa, non sapere dove trovare aiuto, quale soluzione adottare; rompersi la testa, stillarsi il cervello per trovare la soluzione di qualcosa; uscirne con la testa rotta, avere la peggio in un contrasto, una disputa etc.; gettarsi a testa bassa in qualcosa, dedicarvisi col massimo impegno; gettarsi a testa bassa contro qualcuno, affrontarlo con eccessiva irruenza; tener testa al nemico, a un avversario, fronteggiarlo efficacemente, opporgli valida resistenza; averne fin sopra la testa, non poterne più di qualcosa; andare, montare il sangue alla testa, si dice a proposito di chi si adira, perde il controllo di sé; passare per la testa, balenare un pensiero improvviso; avere la testa a qualcosa, rivolta a qualcosa; fare di testa propria, agire senza accettare consigli
    • in quanto costituisce elemento vitale, vita, esistenza: domandare la testa di qualcuno, reclamarne la morte o, per estensione, la punizione, la rovina; rispondere di qualcosa con la propria testa, con la propria vita; pena la testa, pena la vita; scommettere, giocarsi la testa, (iperb.) per dire che si è sicuri di aver ragione
    • (zoologia) piccolo uccello dalle forme slanciate, con becco diritto, piumaggio nero superiormente, bianco inferiormente, e un ciuffo di piume rosse erigibili sul capo (ordinale passeriformi) aggettivo
    • fare a testa e (o) croce, gettare in alto una moneta perché, ricadendo a caso sull'una o sull'altra faccia, determini una decisione altrimenti difficile da prendere; può anche farsi come gioco d'azzardo (dalla figura di una testa che spesso è impressa su una delle due facce di una moneta)
    • testa di turco, figura in forma di testa ricoperta da un turbante, usata come bersaglio nelle fiere e nei parchi di divertimento: essere la testa di turco di qualcuno, di qualcosa, (figurato) esserne la vittima, il capro espiatorio
    • raffigurazione artistica della testa umana: una testa in bronzo, in terracotta; dipingere, modellare una testa
    • (militare) fronte, prima fila di un reparto: la testa di una colonna di soldati; testa di ponte, zona occupata al di là di un corso d'acqua in territorio controllato dal nemico; testa di sbarco, i primi reparti che sbarcano e si attestano in territorio nemico, per dar modo a quelli successivi di sbarcare con maggiore sicurezza
    • (musica) parte tondeggiante della figura che rappresenta una nota; anche, l'inciso iniziale di un tema musicale
    • (sport) prima posizione in una gara o una classifica: essere, passare in testa; teste di serie, in un torneo a più gironi, i giocatori o le squadre migliori che vi partecipano e che vengono assegnati a gironi diversi affinché non si eliminino subito a vicenda; essere, mettersi alla testa di qualcosa, (figurato) assumerne la guida, il comando
    • testata: testa del treno
    • parte anteriore o superiore di qualcosa; estremità, parte terminale, in genere tondeggiante, di qualcosa: la testa del letto, della trave, di un siluro; la testa di un chiodo, di uno spillo, la capocchia; testa del femore, (anatomia) l'estremità arrotondata del femore che si articola con il bacino; testa di una ruota, il mozzo; testa d'aglio, il bulbo della piantina; testa d'albero, (marina) estremità superiore dell'albero di una nave; titoli di testa, didascalie iniziali di un film, di un programma televisivo e simile; testa del mattone, la faccia di superficie minore; muro a una testa, a due teste, (edilizia) di spessore corrispondente a quello di uno o due mattoni; testa di un cilindro, (metc.) in un motore a scoppio, la parte in cui si produce l'esplosione; picchiare, battere in testa, detto del caratteristico rumore di un motore a scoppio che si venga a trovare sotto sforzo quando sia innestata una marcia troppo alta in rapporto alla velocità; testa motrice, nel tornio, la parte che contiene gli elementi di trasmissione del moto
    • in ferrovia, parte iniziale del treno dove si trovano la motrice e le prime carrozze: vettura di testa; la carrozza ristorante è in testa; stazione di testa, nella qualei binari non proseguono e il treno per ripartire deve invertire la marcia
    • (sport) nelle corse ippiche, la lunghezza della testa del cavallo, presa come unità di misura del distacco: vincere per una testa , per mezza testa ; arrivare testa a testa , alla pari
    • testa di morto, (zoologia) grossa farfalla notturna appartenente alla famiglia degli sfingidi; è così chiamata per il disegno, giallognolo sul dorso bruno, che ricorda un teschio (ord. lepidotteri)
    • testa di moro , color marrone scuro (anche come loc. agg. invar.): una borsa color testa di moro
    • (marina) armatura di ferro che collega due tronchi di un albero in una nave a vela 10 distillato di testa , (chim.) prodotto contenente i composti più volatili di una distillazione, che perciò si separa per primo, o che esce dalla parte superiore di una colonna di distillazione.

Termini della lingua italiana collegati: capo, comandante, condottiero, ... consulta tutti i sinonimi di testa.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome