Definizioni di valle

sillabe: vàl|le | pronuncia: /ˈvalle/

singolare femminile
    • entra come componente in molti toponimi, per lo più nella forma tronca: val di fassa, val d'intelvi. dim. valletta, vallettina, vallicella
    • per monti e per valli, (figurato) dappertutto: lo cercò per monti e per valli
    • (geog.) ampia e profonda depressione della superficie terrestre delimitata da due pendici montuose; può essere di origine tettonica, o di erosione fluviale o glaciale, o di deposito se formata tra depositi vulcanici, morenici e simile: una valle ombrosa, ridente, ricca di acque; i fianchi della valle, le pendici dei monti che la determinano; la testata, lo sbocco della valle, rispettivamente, il punto superiore, dove essa ha inizio, e il punto inferiore, dove essa termina; valle trasversale, longitudinale, a seconda che corra perpendicolarmente o parallelamente alla catena montuosa di cui fa parte
    • a valle, in basso, giù, verso il fondo: precipitare, rotolare a valle; (figurato) con riferimento a una situazione, a un processo, a un ragionamento, si dice di ciò che costituisce la fase finale, il punto di arrivo, o anche una conseguenza accessoria: le cause, le responsabilità vanno ricercate a monte, non a valle
    • a valle di, per indicare la parte più vicina alla foce di un fiume, rispetto a un punto determinato: il po a valle di piacenza
    • valle da pesca, zona di laguna cintata dove si pratica la vallicoltura
    • depressione paludosa nei pressi di un delta fluviale o di una laguna: le valli di comacchio
    • nelle onde d'acqua, la parte concava compresa tra due creste.

Termini della lingua italiana collegati: avvallamento, bacino, gola, ... consulta tutti i sinonimi di valle.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome