Definizioni di vento

sillabe: vèn|to | pronuncia: /ˈvɛnto/

singolare maschile
    • nel linguaggio marinaresco, dà luogo a varie locuzioni concernenti la navigazione a vela: vento favorevole o prospero, sfavorevole o contrario, che spira in senso favorevole o contrario a una linea di navigazione; vento maneggevole, che permette a un natante a vela qualsiasi manovra e l'impiego di ogni sua vela; sopra vento, sotto vento, sopravento, sottovento; tenersi al vento, mantenersi in posizione sopravento rispetto a un punto determinato; guadagnare il vento, navigare, bordeggiando, in modo da procedere verso la direzione da cui esso spira; presentarsi al vento, orientare l'imbarcazione in modo che riceva il vento da prora ' appoggiarsi al vento, detto di uccelli, volare, migrando, nella stessa direzione da cui spira il vento ' qual buon vento (ti porta)?, (familiare) si dice a chi arriva inaspettato e gradito ' buttare al vento, (figurato) sprecare ' parlare al vento, (figurato) inutilmente, senza essere ascoltato ' gridare a tutti i venti, (figurato) divulgare, rendere noto a tutti ' voltarsi a tutti i venti, (figurato) essere incostante e opportunista, essere una banderuola ' correre come il vento, velocissimo ' secondo il vento che spira, tira, (figurato) secondo le circostanze
    • (meteor.) spostamento di masse d'aria, dovuto a differenze di temperatura e di pressione, che si determinano fra una zona e l'altra dell'atmosfera : la velocità, la forza del vento; vento fresco, caldo, umido; un soffio, un alito di vento; il soffiare, il levarsi, l'alzarsi, il calmarsi del vento; il fischio, il sibilo, l'ululato del vento; una costa battuta dal vento; il letto del vento, l'esatta direzione da cui spira; venti regolari costanti, che spirano tutto l'anno nella stessa direzione (per esempio alisei e controalisei); venti regolari periodici, che invertono periodicamente il senso (per esempio brezze e monsoni); venti irregolari o variabili, che non hanno periodi fissi (per esempio il libeccio, lo scirocco); rosa dei venti, diagramma delle otto direzioni principali dei venti variabili e di quelle intermedie, riferite ai punti cardinali (per esempio vento greco, di maestro, di tramontana); vento teso, piuttosto forte e sostenuto; vento d'acqua, che apporta piogge; vento di terra, di mare, che proviene da terra, dal mare; colpo di vento, movimento d'aria improvviso e violento
    • tunnel del vento, in aerodinamica, galleria del vento ' il regno dei venti, (poetico) il mare: felice te che il regno ampio de' venti, / ippolito, a' tuoi verdi anni correvi! (foscolo sepolcri 213-214) ' il re dei venti, nella mitologia classica, eolo ' a vento, (termine antico) a caso. dim. venticello pegg. ventaccio
    • aria, corrente d'aria: far vento, far muovere aria con un ventaglio o simile ' vento di fronda, (figurato) aria, atteggiamento di ribellione
    • (eufem.) peto
    • (termine antico) ricompensa, premio.
    • vento elettrico, (elettronica) corrente spaziale che si manifesta in prossimità delle punte di conduttori carichi, a causa del potere disperdente di esse
    • vento solare, (astr.) sciame di ioni, elettroni e protoni emessi dal sole che invade lo spazio circostante provocando fenomeni elettromagnetici
    • (marina , edilizia) ciascuno dei cavi fissi che servono a rendere stabili gli elementi notevolmente sporgenti di una struttura o la struttura stessa (per esempio, in una nave, i fumaioli e le aste che sporgono fuori bordo)
    • lieve differenza tra il calibro del proietto d'artiglieria e quello dell'anima della bocca da fuoco.

Termini della lingua italiana collegati: alito, aria, brezza, ... consulta tutti i sinonimi di vento.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome