Definizioni di vizio

sillabe: vì|zio | pronuncia: /ˈvittsjo/

singolare maschile
    • i sette vizi capitali, i sette peccati capitali
    • la disposizione abituale al male; l'acquiescenza continua agli istinti più bassi (si contrappone a virtù): vivere nel vizio; un uomo pieno di vizi
    • proverbio : l'ozio è il padre dei vizi, l'inattività spinge al vizio; il lupo perde il pelo, ma non il vizio, chi è avvezzo a fare il male, seguita a farlo. pegg. viziaccio
    • cattiva abitudine, che è o può risultare nociva a sé o agli altri: il vizio di fumare, del bere; il vizio del gioco, della droga; ha il vizio di mangiarsi le unghie, di parlare troppo. dim. vizietto
    • difetto, imperfezione: quest'oggetto ha un vizio di lavorazione; un cavallo con un vizio alla gamba
    • vizio cardiaco, (medicina) disturbo dell'attività cardiaca che deriva da un'alterazione delle valvole del cuore
    • vizio di mente, in medicina legale e in diritto penale, infermità mentale di un imputato che ne esclude, se totale, l'imputabilità o determina, se parziale, una riduzione della pena
    • distanza fra le due ruote dello stesso assale di un veicolo
    • errore, scorrettezza: vizio di ortografia, di sintassi.

Termini della lingua italiana collegati: capriccio, colpa, depravazione, ... consulta tutti i sinonimi di vizio.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome