Definizioni di zona

sillabe: zò|na | pronuncia: /ˈdzɔna/

singolare femminile
    • zona celeste, (astr.) porzione della sfera celeste compresa tra due meridiani e due paralleli celesti
    • zona terrestre, (geog.) ognuna delle cinque fasce (zone glaciali, zone temperate e zona equatoriale) in cui si divide convenzionalmente la superficie terrestre e che sono delimitate dai circoli polari e dai tropici
    • parte di superficie delimitata; striscia, fascia: le pareti sono a zone di vari colori; una zona illuminata; zone di luce, d'ombra
    • zona sferica, (geom.) la parte di una superficie sferica delimitata da due piani secanti paralleli
    • zona territoriale, ciascuna delle circoscrizioni militari di carattere amministrativo nelle quali è suddiviso il territorio nazionale; anche, l'area a ridosso di quella in cui si combatte
    • zona calda, regione soggetta a forti tensioni politiche, etniche, economiche etc., che rendono possibile un conflitto armato
    • zona smilitarizzata, striscia di territorio prossima alla frontiera nella quale uno stato si impegna a non condurre operazioni belliche e a non impiantare installazioni militari
    • zona depressa, area caratterizzata da un livello di attività economica e da un tenore di vita molto bassi; in particolare, territorio depresso di uno stato che gode di agevolazioni finanziarie e tributarie intese a incentivarne lo sviluppo economico-sociale
    • zona franca, (diritto) parte del territorio di uno stato considerata fuori della linea doganale
    • zona economica esclusiva, (diritto) fascia di mare posta al di là delle acque territoriali in cui lo stato costiero gode di diritti sovrani di esplorazione e di sfruttamento
    • zona d'influenza, nell'età del colonialismo, territorio non ancora sottoposto a dominio sul quale si riconosceva a uno o più stati la possibilità di operare liberamente; (figurato) settore all'interno del quale si esplica il potere o il predominio di qualcuno
    • zona di guerra, il territorio in cui si combatte e le immediate retrovie
    • zona sismica, territorio in cui maggiore è la possibilità che si verifichino movimenti tellurici
    • regione, tratto di territorio circoscritto: una zona montuosa, pianeggiante, boscosa; zona alluvionata, terremotata
    • area urbana: zona residenziale, destinata esclusivamente a uso abitativo; zona verde, destinata a parco o a giardino; zona industriale, destinata all'insediamento di attività industriali; zona del silenzio, nella quale i veicoli non possono fare uso dei segnali acustici; zona disco, quella in cui alle automobili è consentita una sosta limitata indicata dal disco orario; consiglio di zona, organo collegiale elettivo dell'amministrazione locale
    • dare informazioni su cose non ancora ufficialmente divulgate: il portavoce del ministro ha anticipato alla stampa il contenuto dei colloqui
    • il nastro di carta bianca su cui viene impresso il testo di un messaggio ricevuto per mezzo del telegrafo; anche, il nastro perforato della telescrivente
    • sciogliere la zona, (figurato letteralmente) andare sposa
    • nell'antichità greca, fascia di vario colore, spesso decorata con ricami e frange, che le donne usavano per tenere il peplo aderente al corpo
    • (letteralmente) fascia che cinge la vita; cintura
    • (medicina) herpes zoster.

Termini della lingua italiana collegati: area, fascia, fetta, ... consulta tutti i sinonimi di zona.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome