Definizioni di corda

sillabe: còr|da | pronuncia: /ˈkɔrda/

singolare femminile
    • tagliare la corda, (figurato) andarsene, fuggire di nascosto
    • dar la corda a un orologio, a un meccanismo e simile, caricarli (detto in origine degli orologi azionati da pesi sostenuti da cordicelle o catene)
    • dar corda a qualcuno, (figurato) prestargli ascolto, incoraggiarlo a parlare
    • tendere troppo la corda, (figurato) portare una situazione quasi al punto di rottura. dim. cordicella, cordicina, cordino (m.) pegg. cordaccia
    • mettere la corda al collo a qualcuno, (figurato) imporgli delle condizioni gravose
    • fascio di fibre o di fili attorcigliati, che si usa per legare, sostenere o tirare qualcosa: corda di canapa, metallica; un rotolo di corda; scala di corda; corda dei muratori, filo a piombo; scarpe di corda, con la suola fatta di strisce di corda
    • (salto della) corda, gioco infantile o esercizio ginnico consistente nel saltare una corda tenuta con le due mani e fatta passare sotto i piedi e sopra la testa
    • essere con la corda al collo, (figurato) trovarsi in una situazione gravissima, senza scampo
    • corda alare, (aer.) la distanza tra il bordo di attacco e il bordo d'uscita di un profilo alare
    • corde vocali, (anatomia) le pieghe della glottide che consentono la modulazione della voce
    • corde del collo, (popolare) i due muscoli laterali del collo
    • corda dorsale, (zoologia) notocorda
    • essere teso come le corde di un violino, (figurato) essere molto teso, agitato, inquieto
    • far vibrare, toccare una corda, (figurato) trattare, alludere a un argomento capace di destare in una persona particolari sentimenti
    • (estensione) oggetto, elemento a forma di corda; in particolare, in alcuni strumenti musicali, filamento di minugia, di metallo o di nylon che, messo in vibrazione, produce un suono: strumenti a corda; le corde del violino, dell'arpa
    • tenere qualcuno sulla corda, (figurato) tenerlo in ansia, con l'animo sospeso
    • tortura che si infliggeva agli inquisiti o ai colpevoli di alcuni reati, consistente nel sollevare la persona fino all'altezza del soffitto per mezzo di una corda che le legava i polsi dietro la schiena, e nel lasciarla poi ricadere di colpo; era detta anche colla
    • pesante spazzolone per lucidare i pavimenti.
    • (geom.) segmento di retta che unisce gli estremi di un arco di curva, in particolare due punti di una circonferenza
    • (sport) in alpinismo, grossa fune (un tempo di canapa, oggi di perlon o altra fibra sintetica) usata per assicurarsi durante la scalata: corda da roccia, da ghiaccio ' in atletica e nel ciclismo, bordo che limita all'interno le piste di gara; nel pugilato, e nella lotta, ciascuna delle funi che delimitano il quadrato
    • costringere, mettere l'avversario alle corde, non lasciargli spazio per muoversi e per difendersi (anche in usi figurato).

Termini della lingua italiana collegati: canapo, cavo, cima, ... consulta tutti i sinonimi di corda.