Definizioni di livello

sillabe: li|vèl|lo | pronuncia: /liˈvɛllo/

(1) singolare maschile
    • altezza di un piano o di una superficie piana (o anche di un punto, di un luogo) rispetto a un altro piano (o punto o luogo) preso come riferimento; per estensione, l'altezza a cui giunge la superficie libera di una massa liquida: il terrazzo è al livello della strada; due corsie che non corrono allo stesso livello; il livello del fiume continua a crescere; il livello dell'acqua in un serbatoio; essere a livello, mettere a livello, alla stessa altezza; livello medio, la media dei livelli considerati
    • livello del mare, la superficie marina assunta come piano di riferimento per misurare l'altitudine di un luogo: un paese a 300 m sul livello del mare
    • passaggio a livello, incrocio sullo stesso piano tra una ferrovia e una strada
    • curva di livello, in topografia e cartografia, isoipsa; in un grafico statistico, linea curva che collega tutti i punti in cui un fenomeno presenta lo stesso valore
    • ad alto livello, al rango, alla qualifica più elevata: riunione ad alto livello
    • a livello (di), sul piano, dal punto di vista: a livello scientifico persistono ancora molti dubbi
    • a livello di, con riferimento al rango, alla qualifica di chi partecipa a una riunione, a un'iniziativa e simile, o è chiamato a un compito: incontro a livello di capi di stato; la soluzione va presa a livello di tecnici
    • (figurato) grado, qualità, condizione: livello culturale, sociale; un risultato di buon livello; un'opera di alto livello; la crescita del livello di vita; il livello generale dei prezzi, in un sistema economico, la media dei prezzi in un dato periodo ponderata per le quantità di beni e servizi scambiate
    • (linguistica) ciascuna delle unità gerarchiche in cui è possibile analizzare un enunciato: livello fonetico, morfologico, sintattico
    • pettine di venere, pianta erbacea con frutti terminanti a punta e disposti a guisa di pettine (familiare ombrellifere)
    • (geologia) strato roccioso contraddistinto da caratteristiche comuni
    • strumento topografico usato nelle operazioni di livellazione per determinare linee di mira orizzontali.
(2) singolare maschile nel diritto tardoromano e in quello intermedio, cessione in godimento, a lungo termine o in perpetuo, di un terreno, con l'obbligo di pagare un canone annuo e di coltivarlo apportandovi migliorie; anche, il canone relativo | (contratto di) livello, il contratto in base al quale si costituiva il rapporto di livello.

Termini della lingua italiana collegati: altezza, grado, importanza, ... consulta tutti i sinonimi di livello.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome