Definizioni di matrice

sillabe: ma|trì|ce | pronuncia: /maˈtriʧe/

singolare femminile
    • (letteralmente, regionale) utero; anche, genitali femminili esterni
    • nei duplicatori di testi, il foglio di carta o di altro materiale che serve da originale per la riproduzione delle copie
    • lo stampo che contiene un'incisione destinata alla registrazione su disco
    • nella composizione tipografica a piombo, il blocchetto inciso da cui per colata si ricavano i caratteri
    • (metc.) l'elemento cavo fisso che, accoppiato con il punzone, costituisce l'attrezzatura per eseguire la tranciatura, l'imbutitura e altre lavorazioni analoghe
    • ogni oggetto che costituisca la forma con la quale viene modellato, prodotto o riprodotto un altro oggetto
    • nei moduli costituiti da due elementi separabili, la parte che rimane all'emittente: la matrice di un assegno
    • titolo reverenziale che un tempo si dava ai religiosi: vostra paternità.
    • (biologia) gruppo di cellule che presiede alla riproduzione di un tessuto: matrice del pelo; matrice ungueale
    • (geologia) in una roccia sedimentaria clastica, l'insieme dei granuli più fini che occupa gli interstizi fra gli elementi di più grosse proporzioni
    • (matematica) tabella di numeri o di grandezze algebriche allineati su righe orizzontali e colonne verticali, utilizzata per esprimere proprietà algebriche e per eseguire calcoli
    • matrice di punti, in un tipo di stampante elettronica, testina di stampa di forma rettangolare che genera caratteri da file e colonne di punti, combinandoli variamente: stampante a matrice di punti
    • matrice attiva , passiva , (elettron.) caratteristica dei monitor dei computer portatili a seconda che ogni pixel si accenda e si spenga individualmente oppure per righe e per colonne; questa differenza incide sulla qualità dell'immagine.

Termini della lingua italiana collegati: causa, estrazione, fonte, ... consulta tutti i sinonimi di matrice.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome