Definizioni di saldo

sillabe: sàl|do | pronuncia: /ˈsaldo/

(1) aggettivo
    • senza rotture e quindi robusto, resistente: una trave salda
    • (estensione) stabile, sicuro: reggersi saldo sulle gambe; una salda presa; tenersi ben saldo, tenersi bene aggrappato o ben equilibrato, in modo da non cadere
    • solido, valido, inoppugnabile: argomentazioni salde
    • (figurato) fermo, costante, irremovibile: essere saldo nei propri principi, nei propri propositi
    • (poetico) che ha consistenza materiale: trattando l'ombre come cosa salda (dante purg. xxi, 136) § saldamente avverbio
(2) singolare maschile
    • (stat.) nel bilancio demografico, differenza, in un anno, tra il numero delle unità che entrano a far parte di una popolazione e il numero delle unità che ne escono: saldo naturale, differenza tra il numero delle nascite e quello delle morti; saldo migratorio, differenza tra il numero degli espatri e quello dei rimpatri; saldo globale, comprensivo di quello naturale e di quello migratorio
    • (economia) somma algebrica degli addebiti e degli accrediti di un conto: saldo attivo (o positivo), passivo (o negativo)
    • ultima quota, ultima parte che completa un tutto: spedire tre autocarri di merce e il saldo per ferrovia
    • la svendita stessa: per comprare a basso prezzo bisogna aspettare i saldi
    • specialmente plurale (estensione) rimanenze, merci che si vendono in liquidazione: saldi di fine stagione

Termini della lingua italiana collegati: fermo, forte, granitico, ... consulta tutti i sinonimi di saldo.


Novità: ricerca direttamente dal browser > installa l' estensione per Chrome